Come stipulare un contratto di locazione senza problemi in dieci passi

COME STIPULARE UN CONTRATTO DI LOCAZIONE SENZA PROBLEMI IN DIECI PASSI

1. Il contratto di locazione deve essere sempre redatto in forma scritta. Se si usa un modulo prestampato, accertarsi che tutte le clausole siano utili per la locazione che si sta stipulando.

2. Indicare nel contratto il canone effettivamente corrisposto dal conduttore e rifiutare proposte di versamenti extra di cui potrebbe essere poi richiesta la restituzione.

3. Stipulare contratti previsti dalla legge (puoi trovare i fac-simile di tutti i tipi di contratti ministeriali da scaricare gratuitamente su affittare.it) secondo le vere esigenze del conduttore, senza inventare situazioni di falsa transitorietà della locazione o foresterie non esistenti.

4. Provvedere alla tempestiva registrazione del contratto nei casi previsti dalla legge (entro 30 dalla data di stipula o dalla sua decorrenza (se anteriore)).

5. Chiedere il versamento della cauzione o deposito cauzionale per tutelarsi da eventuali danni causati all’immobile dal conduttore o da altre sue inadempienze.

6. Evitare il pagamento del canone in contranti.Nell’eventualità, rilasciare sempre una ricevuta bollata (con bollo da 2,00 Euro) dell’importo ricevuto.

7. Durante la locazione richiedere all’inquilino di poter effettuare regolarmente dei sopralluoghi presso l’immobile locato, dandone preavviso al conduttore, per verificare che l’inquilino esegua la piccola/ordinaria manutenzione prevista a suo carico dalla legge.

8. Consentire al conduttore di partecipare alle assemblee condominiali per la discussione degli argomenti su cui ha il diritto di voto.

9. Al termine della locazione effettuare un sopralluogo presso l’immobile con il conduttore per accertare lo stato manutentivo del bene locato.

10. Segnalare subito all’ inquilino eventuali danni riscontrati nell’immobile prima di eseguire le necessarie riparazioni.

Ricorda inoltre che:

– Se l’immobile locato viene consegnato ammobiliato, sottoscrivere l’inventario dettagliato del mobilio consegnato.

– I contratti delle utenze devono sempre essere intestati al conduttore.

– Se il contratto è stipulato in imposta di registro le imposte vanno ripartite tra le parti: le spese di bollo sono a carico del conduttore mentre l’imposta di registro viene divisa a metà tra le parti.

– è obbligatorio inserire i dati catastali dell’immobile: l’identificazione catastale è costiuita da foglio, particella e subalterno.

– c’è l’obbligo consegnare al conduttore l’attestato di prestazione energetica.

– è sempre consigliabile al termine della locazione scrivere un verbale di riconsegna dell’immobile.

Hai la necessità di registrare il Tuo contratto di locazione? Affidati a Noi, in due giorni lavorativi riceverai sul Tuo indirizzo di posta elettronica la ricevuta di avvenuta registrazione all’Agenzia delle Entrate https://www.affittare.it/servizi-contratto-di-locazione/registrazione-contratto-di-locazione-on-line/